Emergenza Siria

Francescani della Custodia di Terra Santa a fianco della popolazione siriana

Un paese da dieci anni in guerra. Noi francescani della Custodia siamo sempre rimasti accanto alla popolazione per garantire gli aiuti necessari e per generare speranza.

 

Con il tuo aiuto puoi contribuire a sostenere i nostri molteplici progetti.

Dopo 10 anni di guerra e con le ulteriori criticità che si sono aggiunte nell’ultimo anno a causa della pandemia da Covid- 19 che è arrivata anche in Siria, il 69% della popolazione vive sotto la soglia della povertà e 6,5 milioni di persone vivono in condizioni d’insicurezza alimentare. Il continuo aumento della disoccupazione e dell’inflazione che vede ormai il cambio di 4.000 SYP per un dollaro, in aggiunta alle sanzioni internazionali che gravano sul Paese rendono sempre più difficile la possibilità per le famiglie di recuperare generi alimentari così come permettersi di sostenere i costi dell’istruzione dei bambini, di coprire le spese sanitarie o ancora di pagare gli affitti. Per questo sono stati predisposti degli interventi volti a fornire aiuti e sostegni alle famiglie più bisognose laddove operano i frati francescani della Custodia di Terra Santa: Aleppo, Damasco, Knaye e Yacubieh, Latakia.

DISTRIBUZIONE CIBO E MEDICINALI E ASSISTENZA MEDICA

distribuzione-cibo-e-medicinali-e-assistenza-medica

Dove: Aleppo
4.500 famiglie al mese (cibo e generi di prima necessità, elettricità ed acqua) per un totale di 20.000;
5.000 persone al mese (medicinali e copertura sanitaria).

Dove: Damasco
700 famiglie (vouchers per l’acquisto di generi alimentari e gasolio per l’elettricità);
1.340 persone (medicinali e copertura assicurativa).

Dove: Knaye (Villaggi Oronte) – IDLIB
260 famiglie beneficiarie di pacchi di alimenti, elettricità, riscaldamento;
60 famiglie sfollati interni ospitate nel convento e assistite.

Dove: Latakia
380 famiglie aiutate con cibo e beni di prima necessità e per copertura dell’affitto;
130 persone aiutate con medicine e assistenza medica.

SOSTEGNO GIOVANI FAMIGLIE

sostegno-giovani-famiglie-copia

Dove: Aleppo
circa 500 giovani coppie aiutate con il pacco alimentare; prodotti per l’infanzia; assistenza sanitaria; affitto case.

Dove: Damasco
circa 200 giovani famiglie con bambini e neonati aiutate per la spesa latte/pannolini.

Dove: Latakia
120 giovani famiglie ricevono latte e pannolini.

RISTRUTTURAZIONE LOCALI

ristrutturazione-locali

Dove: Aleppo
700 unità abitative già ristrutturate (12 nuove palazzine ricostruite)
180 negozi riparati e riabilitati.

Dove: Damasco
7 reparti St. Louis Hospital ristrutturati (installazione di nuovo impianto di riscaldamento e condizionamento in tutti i reparti e copertura di parte delle spese correnti per mantenimento della struttura).

EDUCAZIONE

educazione

Negli ultimi anni si è assistito a un aumento dei paesi stranieri che sono intervenuti militarmente sul territorio siriano con raid aerei che hanno causato importanti danni a edifici scolastici che si sono trovati nella linea di fuoco. In particolare nell’ultimo biennio sono state attaccate 103 scuole, il 40% degli edifici è tuttora danneggiato, 2 milioni di bambini sono esclusi dal percorso scolastico e 1,3 milioni rischia di abbandonarlo. (Come conseguenza non necessariamente voluta) ai danni materiali si è aggiunto un ulteriore impoverimento sociale e culturale dovuto alla emigrazione tra il 2019-20 di un grande numero di personale specializzato.

L’importanza di garantire un percorso scolastico ai bambini siriani non è solo quello di permettergli un futuro migliore, la possibilità di formarsi e crescere in un luogo sicuro e protetto ma è anche quella di evitare la terribile alternativa a cui molti bambini sono soggetti: il reclutamento da parte di Jabhat al-Nusra e ISIS così come l’uccisione di studenti che tentano di raggiungere le aree controllate dal governo per sostenere gli esami statali.

Un’intera generazione di bambini è nata e cresciuta in un contesto che ha conosciuto solo la guerra, ciò ha causato ingenti danni psicologici su questi ragazzini che hanno problemi affettivi, relazionali, di apprendimento e che sono chiamati in futuro a rappresentare il loro paese.

Per questo è stato ed è importante sostenere bambini e famiglie per permettere loro la possibilità di accedere alla formazione scolastica.

SOSTEGNO PSICOLOGICO

sostegno-psicologico

Dove: Aleppo est ed ovest
1.100 bambini iscritti al Franciscan Care Center – Aleppo ovest, aiutati a superare il trauma della guerra attraverso il sostegno psicologico, l’arteterapia e lo sport;
1.450 bambini orfani e non iscritti all’anagrafe
in Aleppo est (Progetto Un nome e un futuro);
600 madri
di Aleppo est sostenute e formate;
70 professionisti locali
impegnati nel progetto (psicologi, educatori, artisti).

Dove: Latakia
200 ragazzi aiutati presso il Summer Camp for Children – centro ricreativo e di supporto psicologico per bambini la maggior parte dei quali sono sfollati interni.

SCUOLA

scuola

Dove: Aleppo
105 bambini sordomuti e le loro famiglie hanno ottenuto agevolazioni fiscali per frequentare la scuola per bambini sordomuti e beneficiato dell’utilizzo di macchinari di qualità;
300 bambini hanno frequentato la scuola del Rosario – quartieri centrali/ovest della città;
250 studenti aiutati economicamente con borse di studio;
100 studenti sostenuti direttamente con l’attività di doposcuola.

Dove: Damasco
100 adulti e giovani (corsi di formazione e introduzione al lavoro);
250 studenti aiutati economicamente (centro di assistenza Pro Terra Sancta- Bab Touma);
90 bambini supportati nell’attività di dopo scuola (Bab Touma);
170 bambini (hanno frequentato l’asilo usufruendo di sconti sulla retta anche pari al 90% della quota);
90 bambini (frequenza gratuita ai corsi di musica presso il Franciscan Music Center).

Dove: Knaye e Yacoubieh
70 bambini accolti nei locali del convento attivati a scuola ufficiale non essendo raggiungibili quelle regolari dell’area;
65 studenti aiutati con materiali scolastici.

Dove: Latakia
150 studenti aiutati con borse di studio;
30 giovani sostenuti con attività di doposcuola.

Con il tuo aiuto puoi contribuire a sostenere i nostri molteplici progetti. Sostieni ora il progetto
Un paese da dieci anni in guerra. Noi francescani della Custodia siamo sempre rimasti accanto alla popolazione per garantire gli aiuti necessari e per generare speranza. L'emergenza non è terminata. Non si parla più di guerra, ma tutti i giorni la gente deve fare i conti con la guerra dei prezzi in un paese dove manca tutto.